Lozioni, Emulsioni e Creme: a tutta idratazione!

Lozioni, Emulsioni e Creme: a tutta idratazione!

Uno step completamente dedicato all’idratazione! Quali tipologie di prodotti in questa categoria sono disponibili sul mercato? Quali si addicono maggiormente alla vostra tipologia di pelle? Diamo una risposta a tutte le vostre domande…seguiteci in questa nuova storia!

Siamo in quel punto della nostra routine quotidiana in cui la nostra pelle è soddisfatta per aver ricevuto tanti ingredienti attivi che la aiuteranno a mantenersi giovane e luminosa. Come già spiegato nel nostro post precedente riguardante essenze, sieri ed ampolle , quegli step sono focalizzati a fornire nutrimento alla pelle. Adesso è il momento di idratarla!

In lingua inglese esistono due termini diversi e specifici per definire il processo che avviene in questa fase: hydrating  e moisturizing, laddove in italiano disponiamo solo del termine generico “idratazione”. La fase hydrating è incentrata nel apportare acqua agli strati profondi della pelle; la fase moisturizing mira a far sì che quell’acqua rimanga intrappolata all’interno della pelle. Su una scala temporale, quindi, l’idratazione (l’apporto di acqua) viene prima del moisturizing: portiamo l’acqua all’interno e poi la sigilliamo, per evitare che venga dispersa.

Questo effetto è prodotto dall’azione combinata di tre diverse famiglie di ingredienti: parliamo di umettanti, emollienti ed occlusivi.

Umettanti

Gli umettanti sono ingredienti ricchi di acqua che simulano l’effetto del sudore sulla pelle. Si tratta in sostanza di elementi che possiedono la straordinaria capacità di attrarre l’acqua presente nell’ambiente verso sé stessi: di solito portano acqua dal derma (il secondo e più spesso strato di pelle) verso l’epidermide (lo strato più esterno) e, se l’umidità è superiore al 70%, possono addirittura catturare l’acqua dall’aria stessa.

Esistono due diversi tipi di umettanti: sintetici e naturali.

Gli umettanti sintetici sono ingredienti molto comuni nelle formulazioni cosmetiche. Sono in grado di idratare la pelle per un breve lasso di tempo, ma tendono a seccarla nel lungo periodo (mancando quindi di effetto moisturizing); inoltre, non forniscono particolari elementi nutritivi o benefici specifici alla pelle.

Gli umettanti naturali hanno invece una doppia finalità: da un lato sono in grado di fornire idratazione agli strati più superficiali della pelle; dall’altro lato riescono a sigillare l’acqua con un potente effetto moisturizing, fornendo allo stesso tempo preziosi elementi nutritivi agli strati più profondi, che vengono così supportati nella loro funzione di fornire idratazione in maniera autonoma.

Nell’illustrazione qui sotto avete modo di approfondire i nomi dei più comuni umettanti delle due categorie:

Emollienti

Gli emollienti sono ingredienti ricchi di olio che simulano l’effetto del sebo prodotto dalla nostra pelle (i lipidi rinvenuti in questi elementi sono quanto di più vicino ci sia a quelli presenti naturalmente nel nostro organismo). Si tratta di agenti addensanti  lubrificanti e simili a cera, in grado di prevenire la perdita d’acqua (ed in questo senso, quindi, anche leggermente occlusivi), con l’aggiunta di effetti leviganti e calmanti per la pelle. Gli emollienti sono, in sostanza, ciò che dona agli idratanti la loro consistenza cremosa (più emollienti sono presenti nella formulazione, più densa è la crema).

Alcuni esempi di emollienti comunemente presenti nelle creme idratanti sono:

Occlusivi

Gli agenti occlusivi sono in grado di formare un velo protettivo sulla pelle in grado di intrappolare l’acqua apportata dagli umettanti.

Quando il tempo è particolarmente secco, soprattutto in inverno ed in zone aride, gli umettanti hanno il difetto di estrarre acqua dalla pelle (per distribuirla, teoricamente, nell’ambiente circostante), lasciandola così disidratata con il tempo.

Utilizzare una crema idratante che contiene ingredienti occlusivi può fermare questa perdita di idratazione: gli occlusivi, infatti, formano una barriera di olio che non può essere penetrata dagli umettanti, non essendo idrosolubile.

Gli occlusivi si distinguono per una texture molto ricca e naturalmente oleosa. Alcuni esempi? Date un’occhiata all’illustrazione qui sotto:

Lozioni ed Emulsioni

La nostra pelle ha bisogno nella stessa misura di ingredienti ricchi di acqua e di ingredienti ricchi di olio. Gli idratanti migliori, quindi, sono quelli con una giusta combinazione tra umettanti, emollienti ed occlusivi. Ciò che poi rende ogni prodotto diverso è la proporzione tra lipidi e liquidi nella formulazione.

Quando la bilancia tende verso una maggioranza di elementi “liquidi”, il risultato è una serie di prodotti leggeri ed idratanti come le lozioni e le emulsioni.

Le lozioni sono prodotti eccellenti quando si tratta di idratazione: sono infatti formulati con abbondanza di umettanti e pochi olii. Oppure senza nessun olio! Come l’”Oil-Free Ultra Moisturizing Lotion (with Birch Sap)” di COSRX (tutte queste consonanti intimoriscono all’inizio…si legge cosarex).

COSRX | OIL-FREE Ultra-Moisturizing Lotion (with Birch Sap)

COSRX è un marchio dal quale sono ossessionata ultimamente, ma che è apprezzato da molti bloggers e Youtubers già da diverso tempo (date un’occhiata a questo COSRX Haul video dell’adorabile Joan Kim!). I prodotti di quest’azienda sono colmi di ingredienti altamente nutritivi e, com’è facile notare dal packaging essenziale, si distinguono per l’attenzione maniacale alla qualità più che alla mera estetica e agli espedienti di marketing. D’altronde, quale migliore pubblicità può un’azienda desiderare rispetto a quella fatta (gratuitamente!) dai suoi clienti soddisfatti, contenti di condividere le proprie esperienze positive sui social media di tutto il mondo?

Questa lozione ha cambiato in maniera radicale (ed estremamente positiva) la mia routine di skincare, migliorando nettamente l’aspetto della mia pelle già dopo pochi giorni di utilizzo continuo.

Cosa rende questa lozione così speciale? In primo luogo, l’ingrediente principale non è l’acqua (diversamente dalle lozioni più comuni), bensì ben il 70% di succo di Betula Platyphylla Japonica (più comunemente noto come betulla). Leggendo l’etichetta, troviamo altri umettanti come glicerina, betaina (della famiglia degli aminoacidi), lattato di sodio e sodio ialuronato (che come ricordiamo è un derivato dell’acido ialuronico, portentoso umettante e rimpolpante). La formula perfettamente bilanciata di questa lozione la rende adatta davvero a tutti i tipi di pelle, da quelle sensibili a quelle grasse ed acneiche.

Le emulsioni sono un’altra variante leggera delle creme tradizionali, con una proporzione più bilanciata, rispetto alle lozioni, tra elementi acquosi/grassi.

Amo molto la “Yuja Water C Emulsion” di SKINFOOD, un marchio che cito spessissimo nei miei post perché sono davvero una fan dei loro ingredienti che derivano direttamente da piante e frutta.

SKINFOOD | YUJA Water C Emulsion

L’emulsione Yuja Water C contiene estratto di yuja e olio essenziale di yuja. Lo yuja, per chi se lo stesse chiedendo, è un agrume coltivato tipicamente in Asia (molto utilizzato anche in Giappone, dove viene chiamato yuzu). Molto simile ai nostrani limoni, ma con un gusto decisamente più aromatico, produce un succo aspro che forma la base del tradizionale yujacha (유자차), un tè prodotto con la polpa di questo frutto che i Coreani ritengono miracoloso quando si tratta di curare l’influenza: che funzioni o no, è un sapore irresistibile al quale non so personalmente rinunciare.

I benefici apportati all’organismo da questo frutto sono evidenti anche quando la sua applicazione passa alla cosmesi: basti pensare che uno yuja contiene tre volte la quantità di vitamina C di un limone! La vitamina C gioca un ruolo fondamentale nella produzione di collagene nel nostro corpo, componente fondamentale nell’architettura di pelle, capelli ed unghie. Inoltre, in qualità di potente antiossidante, la vitamina C riduce sensibilmente i danni provocati dai radicali liberi e potenzia il sistema immunitario di tutto l’organismo.

SKINFOOD si fregia di utilizzare solo ed esclusivamente yuja provenienti da coltivazioni organiche nella contea meridionale di Goheung, coltivate da un artigiano di nome Park Taehwa con l’ausilio di fertilizzanti organici derivati da acqua marina e composti organici. Al di là di tutta questa meravigliosa “naturalezza”, adoro in generale questa linea perché ritengo che funzioni veramente bene sulla mia pelle.

Un’ultima considerazione: lozioni ed emulsioni sono spesso definiti prodotti pre-moisturizer, poiché andrebbero utilizzati, subito dopo essenze e sieri, per fornire idratazione alla pelle; idratazione la quale, a sua volta andrà “sigillata” sotto uno strato di prodotto “moisturizing”. Vi suggerisco però, soprattutto quando vi accingete ad utilizzare un’emulsione per la prima volta, di leggere con attenzione le indicazioni fornite in etichetta: in maniera forse poco intuitiva, questi prodotti vengono a volte consigliati per un utilizzo che segua immediatamente il tonico (“skin”), prima quindi di sieri ed essenze. Fidatevi di ciò che vi consiglia l’azienda produttrice!

Creme

Le creme rappresentano davvero l’ultimo step di questa immersione nel mondo dell’idratazione. Come già ribadito più volte, per far sì che l’idratazione apportata alla pelle dagli umettanti non lasci la cute, è necessario sigillarla sotto uno strato di ingredienti occlusivi.

Chi ha pelle secca ha bisogno di utilizzare creme molto corpose, ricche di emollienti ed occlusivi. Ne è un buon esempio la “Moisturizing Cream” (un nome con appena due parole, che strano) di PONGDANG: contiene umettanti (sia sintetici che naturali) come miele e glicerina, oltre ad ingredienti nutritivi di origine vegetale come portulaca ed erbe alpine svizzere, che hanno anche effetti antibatterici e calmanti della cute.

PONGDANG | Moisturizing Cream

Per le pelli grasse è invece consigliabile utilizzare prodotti altamente idratanti, ricchi di umettanti e con una presenza ridotta di elementi grassi. Per questo motivo le creme rivolte a questo target sono spesso dei freschi gel a rapido assorbimento, che rendono la pelle levigata, senza però lasciare quella sensazione di residuo “appiccicoso”.

La scorsa estate ho provato per la prima volta “The True Cream Aqua Bomb” di BELIF e, da allora, la mia vita non è più stata la stessa: ho trovato davvero il mio sacro graal! Un gel fresco, delicatamente profumato e che si assorbe letteralmente in una manciata di secondi. Contiene estratto di alchemilla (una pianta erbacea con naturali proprietà astringenti che aiuta a ridurre i pori dilatati), oltre a piantaggine (altra pianta erbacea perenne) e buccia d’avena, noti per le loro proprietà idratanti e di ritenzione idrica.

BELIF | The True Cream – Aqua Bomb

L’Aqua Bomb è un prodotto di culto in Corea, divenuto popolarissimo un paio d’anni fa quando ha impazzato l’ossessione per quelle che vengono definite “bounce cream”, ossia creme leggerissime e super fresche che riescono a donare anche alle pelli più grasse (evviva!) una sferzata di intensa idratazione, rendendo la cute rimpolpata e levigata. Grazie Corea ^^

E…azione!

Curiosi di vedere un po’ più da vicino i prodotti appena descritti? Guardate il video qui sotto per fare il pieno di freschezza!

Questo lunghissimo post termina qui! Spero che sia stato di vostro gradimento!

Avete scoperto qualcosa di interessante che vorreste utilizzare nella vostra routine di bellezza? Volete aggiungere qualche spunto interessante alla discussione?

Attendo i vostri commenti ^^ E vi aspetto al prossimo post!

Related Post

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi