L’insostenibile leggerezza dell’acqua

L’insostenibile leggerezza dell’acqua

Ci siamo. Make up rimosso con l’olio struccante. Quindi siamo a posto, giusto? Non proprio: è necessario lavare il viso una seconda volta, questa volta con un prodotto a base acquosa. Se pensate che un rituale del genere sia solo un’inutile perdita di tempo, è solo perché non avete ancora sperimentato il piacere di una pelle detersa in profondità…ne rimarrete stregati, una volta provato!

Il nostro precedente articolo si è occupato di descrivere tutti i buoni motivi per cui dovremmo usare uno struccante a base oleosa come primo step della nostra routine quotidiana per rimuovere trucco ed impurità; vi spiegherò adesso perché il secondo step è incentrato su un’ulteriore fase di detersione del viso.

Le donne coreane chiamano questo procedimento “double cleansing”, ossia “doppia detersione”: l’olio struccante cattura e rimuove le sostanze a base oleosa presenti sul nostro viso (trucco, protezione solare e sebo in eccesso); lo struccante a base acquosa si occupa invece di rimuovere le impurità non grasse (come lo sporco ed il sudore) che possono persistere sulla pelle dopo la prima fase di pulizia.

La pulizia profonda del volto è essenziale per due ottimi motivi:

  1. Lasciare impurità di qualsiasi tipo sulla nostra pelle potrebbe causare infezioni batteriche ed ostruire i pori, che diventano così l’ambiente perfetto per gli agenti inquinanti, che causano eruzioni cutanee e rallentano la rigenerazione cellulare;
  2. La pelle va preparata per ricevere ed assorbire al meglio gli step successivi della routine di skin care: essenze e sieri, traboccanti di ingredienti attivi, non riescono a penetrare efficacemente nell’epidermide se trovano impurità di qualsiasi tipo ad ostacolarne l’assorbimento.

Certo, è possibile raggiungere un sufficiente livello di pulizia senza dover necessariamente ricorrere al double cleansing. Le aziende coreane (ma non solo) producono delle acque struccanti (come quelle micellari) e delle salviette struccanti di alta qualità e non sto certo cercando di affermare che queste non possano essere considerate delle valide alternative. Ci sono sicuramente alcuni prodotti in queste categorie che mi piacciono molto –e vi prometto che cercherò di dedicar loro un articolo su questo blog.

Specialmente quando viaggio, trovo comodissimo il loro formato compatto e la loro facilità d’uso. E poi, siamo onesti, dopo una serata trascorsa fuori con amici (e qualche bicchiere di troppo!), una volta tornata esausta a casa, lavare il viso per ben due volte non rientra esattamente nei miei piani.

Ma.

Il double-cleansing è tutta un’altra storia. Per me rappresenta davvero il momento per resettare la mia pelle dopo una stressante giornata di lavoro ed incombenze varie. E’ un trattamento gentile, rinfrescante, ristoratore. Avverto la sensazione concreta che la mia pelle venga aiutata a recuperare ciò che ha perso nel corso della giornata, mentre si libera di ciò che invece non necessita. E, ciò che più conta, è una sensazione che amo immensamente! Al punto che è diventata la prima cosa che voglio fare in assoluto non appena torno a casa la sera.

Quello che più amo del double cleansing è la delicatezza dell’intero processo: mai aggressivo con la pelle, assomiglia più ad un gentile massaggio che ad una sessione di lotta greco-romana contro il make-up. Ed è proprio questo aspetto ad averlo reso così popolare tra le donne asiatiche: la doppia detersione aiuta a rimuovere anche il make up più ostinato, ma senza mai stressare inutilmente la pelle con vigorose strofinate che, alla lunga, possono danneggiare la texture della pelle, alimentando rughe più o meno profonde. In sostanza, meglio struccare in più step delicati, che velocemente in un solo step aggressivo.

Torniamo agli struccanti a base acquosa!

Questo tipo di prodotto struccante è generalmente cremoso e venduto in tubi di plastica (o altro packaging similare). Subito dopo aver risciacquato l’olio struccante (e tutto il make up dissolto con esso), si applica lo struccante sulla pelle umida, massaggiando con leggeri movimenti circolari. La maggior parte di questi prodotti tenderà a produrre una quantità più o meno abbondante di schiuma, ma potreste anche imbattervi in struccanti che non ne producono affatto (dipende dalla composizione).

Vi propongo a seguire una selezione di prodotti che utilizzo personalmente e che vorrei farvi conoscere:

  1. Clean It Zero Fresh Foam Cleanser di Banila Co.
Banila Co. | Clean It Zero Fresh Foam Cleanser

Come già potete intuire dal nome, questo prodotto fa parte della gloriosa famiglia Clean it Zero ed è stato appositamente ideato per seguire il popolare balsamo struccante. Questa è la versione fresh, che io adoro.

  1. Chia Seed Fresh Cleansing Foam di The Face Shop
The Face Shop | Chia Seed Fresh Cleansing Foam

La linea ai semi di Chia di questo marchio è composto da diversi prodotti ed è molto popolare in Corea (la No Shine Hydrating Cream è una tra le creme idratanti più vendute). I semi di chia sono degli alleati preziosi per riequilibrare la produzione di sebo: chi ha pelle grassa o tendente all’acne amerà i suoi effetti.

  1. Let’s Fresh Yogurt Cleansing Foam di Skinfood
SKINFOOD | Let’s Fresh Yogurt Cleansing Foam

Tutti sanno che mangiare yogurt fa bene alla salute. Ma sapevate che lo yogurt fa bene anche quando applicato sulla pelle?

  • Fornisce idratazione
  • Riduce l’aspetto delle rughe grazie al potere esfoliante dell’acido lattico
  • Combatte l’acne grazie alle sue naturali proprietà antibatteriche e antimicotiche
  • Riduce le occhiaie grazie alle sue proprietà antinfiammatorie che diminuiscono il gonfiore
  • Schiarisce macchie e discromie grazie all’acido lattico, noto per le sue proprietà sbiancanti

Vi sfido a trovare un motivo per non utilizzare questo prodotto subito!

  1. Water Jelly Aloe Essential Cleansing Foam

E

  1. Donkey Milk Cleansing Foam, entrambi di Pongdang
PONGDANG | Water Jelly Aloe Essential Cleansing Foam (a sinistra) e Donkey Milk Cleansing Foam (a destra)

Ho scoperto Pongdang per puro caso mentre mi trovavo in Corea: un marchio indipendente che produce solo articoli strepitosi! L’aloe vera contribuisce a fornire idratazione mentre la pelle viene detersa; il latte d’asina è formidabile nel calmare e rivitalizzare la pelle sensibile.

Pronti a vedere questi ragazzi in azione?

Ho preparato un breve video così da mostrarvi la consistenza di questi prodotti e illustrarvi un po’ più nel dettaglio le loro proprietà benefiche.

Pronti a premere il pulsante play?

Ricordatevi che tutti i nostri video sono disponibili sul canale YouTube di Han River, quindi non dimenticate di iscrivervi al canale cliccando qui  per non perdervi nessun nuovo contenuto!

Commentate questo articolo se vi è piaciuto : ) Condividendo le vostre opinioni, i vostri pensieri e le vostre domande, aiutate la nostra piccola comunità a diventare più grande e ci spingete a creare più contenuti per tutti.

Al prossimo articolo∼∼∼

Related Post

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi